Informazioni sul metodoTerapia Dorn


Definizione

La terapia Dorn è un metodo di trattamento manuale e delicato che viene utilizzato per eliminare i blocchi vertebrali e articolari. Delicato in questo caso significa che non vengono utilizzate leve lunghe e tecniche d'impulso, ma soprattutto la pressione costante delle mani.

Origine

La terapia Dorn risale a Dieter Dorn, che ha sviluppato il metodo nel 1975. L'innesco era una lombaggine, di cui Dorn, ai tempi contadino e proprietario della segheria di Lautrach, nell'Algovia bavarese, soffrì. Per questo motivo visitò un vecchio contadino del villaggio vicino, che con un semplice trattamento manuale riuscì a liberarlo dal suo dolore. In seguito, Dorn apprese queste tecniche e le applicò alla sua cerchia di conoscenti. Raggiunse i suoi primi successi con la cura dei mal di testa cronici della moglie, sicché anche i suoi vicini di casa, colleghi e clienti cominciarono a rivolgersi a lui per i loro problemi alla colonna vertebrale e alle articolazioni. A metà degli anni '80, l'ortopedico e chirurgo Thomas Hansen scoprì i trattamenti di Dieter Dorn e lo incoraggiò ad organizzare seminari per consentire ad altre persone di praticare il suo metodo. Fu così che la terapia Dorn si diffuse, principalmente nei paesi di lingua tedesca, divenendo molto popolare anche in Svizzera.

Fondamenti

Lo scopo della terapia Dorn è quello di raddrizzare il corpo dal basso verso l'alto. Poiché la statica dell'essere umano si compone partendo dai piedi come base per arrivare alle gambe, il bacino e la spina dorsale e infine alla testa, anche il trattamento viene eseguito seguendo questo ordine. Questa cosiddetta "sequenza costruttiva" di trattamento è un aspetto elementare. Una terapia Dorn completa include tutte le articolazioni del corpo.

Da un lato, l’obiettivo del terapeuta è quello di correggere le differenze di lunghezza delle gambe. Dall’altro, dovrebbe riportare le vertebre – che non sono nella loro posizione normale – nella posizione corretta senza essere costretto ad applicare una massiccia pressione meccanica. La terapia Dorn si basa sul presupposto che anche le vertebre leggermente contorte portano a un dolore cronico, soprattutto nella schiena e nei glutei.

Il terapeuta lavora solo con le mani, dunque non usa farmaci o attrezzature ausiliarie. Spesso, con la sola pressione del pollice, riesce a riportare le vertebre bloccate nella loro posizione corretta. È richiesta la collaborazione del paziente che in contemporanea deve eseguire alcuni movimenti ben precisi. La partecipazione del paziente al trattamento ha un ruolo fondamentale nella terapia Dorn e comprende anche esercizi di auto-aiuto, che devono essere eseguiti quotidianamente a casa per un certo periodo di tempo.

© 2018 Eskamed SA

Trovare terapeuta