Informazioni sul metodoPratica vitale di Vuille


Definizione

La pratica vitale di Vuille è un metodo terapeutico manuale, abbinato a consigli di vita.

Origine

Il metodo fu ideato dallo svizzero Francis E. Vuille (nato nel 1943), che nel 1983 completò il percorso formativo in vitalogia di Peter Huggler (1937-1996) a Biel. La vitalogia prevede la palpazione della prima vertebra cervicale, al fine di ottimizzare la posizione mediante l'applicazione di un impulso e ripristinare l'equilibrio dei funicoli nervosi. Vuille integrò le proprie conoscenze seguendo un percorso formativo come massaggiatore e consulente personale. Nel 1984 fondò il proprio istituto a Kerzers.
Per distinguere il proprio lavoro da quello di Peter Huggler, nel 1995 Vuille battezzò il suo metodo con il nome di “Vitalpraktik nach F. Vuille”, che diventò un marchio registrato.

Fondamenti

Secondo la concezione del terapeuta di pratica vitale, la persona è sana e in condizione di sviluppare le sue capacità vitali in maniera ottimale nel momento in cui tutti gli aspetti della sua vita interagiscono tra loro in armonia. La malattia è pertanto l'espressione della disarmonia tra corpo, spirito e anima e indica una situazione personale in grado di fare ammalare. Una seduta di pratica vitale prevede di ristabilire l'armonia sciogliendo tensioni e blocchi e creando così le basi per una salute completa.

© 2020 Eskamed SA

Trovare terapeuta